Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

Fino a cinque anni fa il body scanner era uno strumento utilizzato solamente per la sicurezza all’interno degli aeroporti oppure nell’ambito di alcune applicazioni medico-scientifiche. Tuttavia, allo stesso tempo ha iniziato a prendere forma un nuovo progetto che ne prevedeva l’utilizzo nella sartorialità su misura. Dopo cinque anni di analisi, ricerche e sperimentazioni, dall’unione fra il personal tailoring e la tecnologia 3D di recente è nato Perfectum: un servizio di ultima generazione emerso dall’incontro di due realtà trevigiane, ossia quella dell’imprenditore Enrico Monti (presente, con le aziende di famiglia, da più di un secolo sul mercato mondiale dei tessuti per camiceria e specializzato nella creazione di abiti tailor made) e quella dell’ingegnere Amer Koronli (da vent’anni nel settore hi tech industriale applicato all’abbigliamento).

Enrico-Monti

Ecco come funziona il sistema computerizzato Perfectum: quando un cliente entra nel camerino dotato del software necessario, in meno di cinque secondi viene eseguita una scannerizzazione tridimensionale (Body Measurement 3D) di almeno novanta delle sue misure anatomiche. L’acquirente può poi scegliere, sempre tramite il sistema digitale, lo stile ed il tessuto dell’abito, ottenendo il capo finito in due settimane e senza ulteriori prove.

Con questo dispositivo il cliente può personalizzare il proprio abito scegliendo tra i migliori tessuti provenienti da importanti lanifici biellesi e da pregiate manifatture britanniche (flanelle, freschi di lana, tasmania, cachemire), mentre per le camicie ha a disposizione centinaia di cotoni Monti. Sono poi i dettagli e le rifiniture a costituire la parte dominante del processo creativo: bottoni, fodere con colori e sfumature personalizzate in base alle esigenze e ai gusti personali, così come cuciture, colli e tasche, per un totale di oltre mille varianti realizzabili.

Per ora il servizio di tailoring 3D è disponibile a Bergamo, Verona, Mogliano Veneto (TV) e Zurigo, ma a breve sono in programma aperture prestigiose come quelle di Miami e New York, per un totale di sei nuovi punti vendita entro la fine del 2014. Si stima che l’azienda Perfectum possa sviluppare quest’anno un micro fatturato di 7 milioni di euro suddivisi per il 30% in acquisizioni di franchisor, per il 40% in capi su misura firmati Enrico Monti Perfectum e per il 30% in capi pronti – abiti classici da uomo d’alta gamma, con relativi accessori – targati Enrico Monti, marchio fondato nel 1911 e quindi con alle spalle una tradizione lunga oltre un secolo.

I vantaggi di questo sistema? Innanzitutto i costi decisamente minori per il negoziante data la non necessità del sarto: in questo modo il prezzo dell’abito o della camicia si avvicina a quello di fabbrica. Dall’altra parte, il cliente gode del risparmio di tempo e della certezza che l’abito sarà davvero su misura. Inoltre, l’intero progetto è certificato come Made in Italy, dal tessuto alla lavorazione, il che offre indubbiamente un valore aggiunto alla qualità del prodotto.

La reazione dei clienti? Secondo Enrico Monti il macchinario, di per sé, è un tool di marketing efficace: si pensava che entrare nel camerino a Led avrebbe provocato imbarazzo ai clienti, invece alla fine ha prevalso la curiosità. Perfectum comprende poi la consegna a domicilio in tutto il mondo: il servizio è un must per tutte le sartorie che vogliano arginare i costi aziendali con la vendita diretta. La clientela del brand Monti è internazionale e i russi la fanno da padrone; per quanto riguarda l’Italia, se prima ci si rivolgeva solo a imprenditori e professionisti, ora la volontà è di ampliare il target di riferimento. Infine, si intende portare il concept anche in alcuni alberghi: lì il cliente sarà ricevuto su appuntamento da un incaricato che lo guiderà nella scelta e nell’acquisto.

Leggi di più