Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

È nata una rete d’imprese tra le aziende del settore calzaturiero della provincia di Napoli, si tratta della prima in tutto il Sud d’Italia.

L’iniziativa è nata da una effettiva presa di coscienza di non essere in grado di controbattere all’offensiva di Cina, Russia, Giappone e USA con il caratteristico “nanismo” delle imprese del distretto campano. Un’alleanza, dunque, che si è resa necessaria per sopravvivere e vincere la sfida proposta dai nuovi mercati.

Molti gli obiettivi a breve, medio e lungo periodo della rete, denominata Napoli Shoes. Innanzitutto, di aumentare di 100 paia ai giorno le scarpe prodotte entro il prossimo anno, arrivando ad un volume di fatturato globale di 150 milioni.

È prevista anche la partecipazione al circuito di un ufficio di stile, con sedi a Napoli e Milano, e di una scuola di formazione interna per modellisti e stilisti.Reti d'imprese: Napoli shoes su Innovazione di moda

L’alleanza sarà organizzata come rete mista, in quanto partecipano al progetto imprese che appartengono a tutta la filiera produttiva. D’ora in avanti, queste aziende non saranno più concorrenti ma parteciperanno ad un progetto comune. «Difatti l’unione può sostenere, con i suoi servizi, le imprese del settore nelle diverse fasi del processo di aggregazione», ha sostenuto Pasquale Della Pia, presidente della sezione Sistema moda dell’Unione industriali di Napoli.

Un passo in avanti per l’economia del Paese che, con alleanze e progetti come Napoli Shoes, può rilanciare i propri prodotti eccellenti nel mondo, senza soccombere alla forza dei nuovi mercati.

Leggi di più