Pubblicato di in Eventi | 0 commenti

ANCI a sostegno dell'infanzia su Innovazione modaUna bella iniziativa a sostegno dell’infanzia e della creatività dei più piccoli è quella che vede coinvolta l’ANCI, Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani. L’associazione ha infatti avviato due progetti educativi che hanno per tema le calzature: Scarpa che ti passa! e Pinksie.

Il primo, Scarpa che ti passa!, è un progetto a sostegno della onlus MUS-E e mira a promuovere il rispetto delle altre culture, l’integrazione e la valorizzazione della diversità come atteggiamento nei bambini.

Si avvicineranno i bambini alla storia delle scarpe, ai diversi tipi di calzature, alla scarpa inserita nel mondo della letteratura e dell’arte in genere. I bambini disegneranno le proprie scarpe speciali e saranno guidati in un percorso che li porterà a realizzare i loro prototipi di calzature: ricerca e analisi dei materiali e uso di materiali poveri o di riciclo guideranno questa fase. Alla fine, in un convegno ANCI previsto per novembre 2013 la scarpe saranno esposte e vendute all’asta.

I soldi raccolti saranno devoluti in favore di Mus-e, progetto che propone ai bambini un’esperienza finalizzata all’integrazione e dove i bambini imparano a comunicare con un linguaggio universale in cui le differenze diventano ricchezze.

Il secondo, Pinksie,  sostiene il CAF, Centro di aiuto al bambino maltrattato e alla famiglia in crisi. È un progetto già sperimentato con grande successo a Londra e che ora approda a Milano. Coinvolgendo i bambini e gli insegnanti delle scuole elementari, artigiani, associazioni di categoria stilisti e creativi in generale in un progetto collettivo a sostegno dei bambini in difficoltà, si mira a restituire creatività e immaginazione al mondo dell’infanzia maltrattata. Anche in questo caso sono stati ideati dei prototipi di calzature e sarà prodotto il modello migliore, giudicato dai migliori produttori di scarpe. Il ricavato della vendita sosterrà il CAF, primo centro in Italia per l’accoglienza e la cura di bambini vittime di maltrattamenti e abusi.

Leggi di più