IDM: Innovazione di Moda

Innovazione, competitività, sostenibilità nel mondo Moda

Menu di navigazione

Alta Scuola di Pelletteria Italiana promuove il “Progetto borse di studio”

Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

L’Alta Scuola di Pelletteria Italiana (Aspi) è un polo di riferimento a livello nazionale per la formazione e la specializzazione di tecnici professionisti nel settore della pelletteria. Ha suscitato grande interesse la proposta lanciata di recente alle aziende pellettiere italiane proprio dall’Aspi di destinare le risorse solitamente dedicate agli omaggi natalizi in corsi di formazione e borse di studio per giovani talenti.

Innovazione moda | Progetto borse di studio AspiUn modo utile per destinare fondi ad un obiettivo importante, soprattutto in un momento di crisi in cui scarseggiano i fondi dedicati alla formazione. Il settore della pelletteria del lusso ne trarrà benefici, come ne trarranno benefici i giovani: il saper fare, vera ricchezza del settore, verrà tramandato a giovani talenti che potranno così emergere ed affermarsi nel mondo del lavoro.

L’Alta Scuola organizza sempre corsi di formazione e specializzazione per i giovani, ma al momento sente di aver bisogno di ulteriori fondi per far fronte alla costante richiesta di figure tecniche e specializzate da parte del mercato. Il Presidente dell’Aspi Karlheinz Hofer ha così parlato alle aziende del settore: «A Natale risolvi il problema dei regali aziendali scegliendo un dono davvero speciale, che parli di te e della tua azienda. Scommetti sui nuovi talenti e sul futuro della pelletteria di lusso. E sponsorizza le borse di studio che permetteranno a tanti ragazzi e ragazze di acquisire le competenze adeguate per entrare da protagonisti nel mercato del lavoro».

Il marchio Gucci ha già aderito al Progetto borse di studio, sottoscrivendo dieci finanziamenti destinati a giovani meritevoli.

Leggi di più

A Firenze un polo strategico ed innovativo al servizio della pelletteria

Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

La vorazione artigianale della pelleIl distretto fiorentino della pelletteria di lusso è forse il più importante al mondo per le produzioni di alta qualità di borse, portafogli e valigie. Vi sono 2200 imprese, principalmente di piccole o piccolissime dimensione, e 15000 addetti ai lavori, che se ne occupano contribuendo alla creazione di tutti quei prodotti di lusso che sono l’eccellenza del nostro Paese. L’importanza di questo polo strategico è evidente pensando anche solo che in Toscana viene realizzato più del 50% della produzione globale di accessori metallici per la moda.

Ora questo distretto intorno a Firenze sta diventando sempre più un polo tecnologico al servizio della pelletteria, guidato dalla spinta all’innovazione che contrasta la crisi. Sta, infatti, nascendo un polo della metalmeccanica applicata alla lavorazione della pelle. Macchine per tingere i bordi della pelle, per incollare le parti da assemblare, per contenere le fustelle. La tecnologia applicata alle pelli dà nuovi stimoli e nuova energia al settore del lusso, che comunque ha sempre goduto di ottima salute.

La macchina permette di aumentare la produttività e di ridurre i costi aziendali. L’evoluzione dei processi produttivi  e della logica, che da artigianale diventa industriale, è una sfida e un obiettivo strategico per questo settore, capace di evolversi ed innovarsi per migliorare e continuare a crescere.

(www.ilsole24ore.com)

Leggi di più