IDM: Innovazione di Moda

Navigation Menu

Montenapoleone lancia l’e-commerce del lusso per Expo 2015

Posted by on 16 Giu 2014 in Bacheca | 0 comments

via_montenapoleoneL’Expo 2015 a Milano si avvicina, e l’Associazione Montenapoleone ha annunciato il lancio di un’importante novità che mira a fidelizzare il cliente allo shopping presso Milano: si tratta di un e-commerce, realizzato in collaborazione con Accenture, che aspira  a valorizzare l’eccellenza della città a 360°, non solo per quanto riguarda il suo ruolo da protagonista nel mondo della moda ma anche da un punto di vista artistico e culturale.

Il progetto non consiste in un vero e proprio store online con in vendita i prodotti dei luxury brand, quanto più in una specie di vetrina o brochure di nuova generazione in grado di stimolare i turisti a ritornare a Milano e ad acquistare presso i negozi fisici del Quadrilatero appartenenti all’Associazione Montenapoleone.

E’ stato Guglielmo Miani, presidente dell’Associazione, ad annunciare la notizia in occasione del Luxury Summit istituito da “Il Sole 24 Ore”, sottolineando la straordinaria visibilità offerta dall’Expo 2015 all’Italia e alle sue imprese, un’opportunità che va colta al volo iniziando a lavorare con largo anticipo al fine di promuovere l’evento: per far ciò le aziende devono trascinare possibili clienti e visitatori di loro interesse ed organizzare esperienze esclusive.

L’Associazione Montenapoleone non è nuova in quanto ad iniziative originali per promuovere gli acquisti in città: già nel 2011, infatti, aveva lanciato la Montenapoleone Card pensata affinché gli acquirenti extra Ue ottenessero un particolare rimborso sull’Iva per lo shopping nella via del lusso.

Read More

Export moda: Vicenza seconda solo a Milano. E nasce il marchio TF-Traceability & Fashion.

Posted by on 28 Mag 2014 in Bacheca | 0 comments

I dati parlano chiaro: mentre l’export italiano vola oltre i 51 miliardi di euro (+4,7% in un anno). Vicenza supera i 5 miliardi di euro (+5,6%) e si posiziona al secondo posto nella classifica delle province italiane esportatrici, alle spalle solo di Milano (+7,7%) e davanti a Firenze (+10,4%).

tf

Da sempre il settore fashion, in particolare quello del lusso, è uno dei principali punti di forza dell’export italiano, accreditato e stimato in tutto il mondo: lo conferma anche il consigliere della Camera di Commercio di Milano, Dario Bossi Migliavacca. Il Made in Italy è garanzia di qualità e garanzia, caratterizzato anche dalle campagne di responsabilità sociale e sostenibilità ambientale intraprese dalle nostre aziende: è anche per sostenere questo impegno che nasce il marchio TF-Traceability & Fashion, un sistema volontario di tracciabilità ideato proprio per assicurare il compratore e sensibilizzare il produttore riguardo a temi come salubrità, sostenibilità ambientale e responsabilità sociale d’impresa (per quanto riguarda le qualità tecniche del prodotto), oltre che alla resa pubblica del luogo di produzione.

Tale marchio, che interessa 242 aziende italiane e 1400 fornitori, è stato presentato a Milano ed è promosso da Unioncamere e dalle Camere di Commercio italiane, essendo poi gestito da Unionfilere, con lo scopo di apportare ulteriore prestigio ai prodotti delle filiere oro e moda, da sempre  motivo di vanto ed orgoglio del Made in Italy.

Read More

Il Salone del mobile, dei record e della ripresa

Posted by on 14 Apr 2014 in Bacheca | 0 comments

salone-mobile-milanoSi è chiusa ieri la 53esima edizione del Salone del Mobile di Milano. 2400 espositori di uno dei più importanti appuntamenti internazionali dell’arredamento per numeri da record: +13 per cento di presenze rispetto al 2013, 357.212 visitatori (di cui 311.781 operatori del settore), 160 Paesi rappresentati ed oltre 900 eventi ad animare il Salone. Claudio Luti, presidente del salone del mobile, si dichiara entusiasta per aver preparato il Salone del Mobile più bello del mondo, grazie al quale buyers, giornalisti e designers hanno potuto toccare con mano l’eccellenza creativa e produttiva del Made in Italy.

E’ emersa la voglia di acquistare, segnalata dall’aumento del numero di acquisti di campionature rispetto all’anno scorso, così come è emersa anche la crescita del numero delle delegazioni estere (a quelle cinese, rissa e statunitense si sono aggiunte anche quelle canadese ed africana). Sebbene l’obiettivo di quest’anno fosse innanzitutto quello di recuperare un po’ di fiducia sul mercato interno e l’Italia, ricordando che molte aziende hanno ancora un forte orientamento al mercato interno. Tuttavia, con questa edizione del Salone del Mobile è stata confermata l’importanza dell’export come elemento determinante per il settore: oltre a segnalare la forte presenza di visitatori stranieri, basta pensare che nell’ultimo anno quasi la metà della nostra produzione è stata venduta proprio all’estero. A tal proposito, anche il presidente del consiglio Matteo Renzi ha visitato la fiera, dove ha tenuto un discorso d’incoraggiamento per il nostro Paese che, a suo avviso, ce la può fare ad uscire dalla crisi in quanto portatore sano di bellezza molto richiesto nel mondo.

In effetti, il Salone è un mezzo potentissimo per rappresentare non solo l’eccellenza del prodotto italiano (indiscussa agli occhi di tutti gli stranieri), ma anche per superare quei limiti di marketing e distribuzione che spesso ci impediscono di fare business: nonostante la domanda di prodotti italiani sia in crescita, i buyers ci chiedono di strutturare meglio l’offerta, rafforzare i canali di vendita e superare gli egoismi tipici delle PMI.

Quel che è certo è che Fuori Salone è stata una sorta di prova generale per Expo, e ci sono le migliori premesse affinché sia un grande evento in grado di mostrare al mondo ciò che Milano e l’Italia sono in grado di fare.

Read More

Moda e design invadono Milano: Fuori Salone 2014

Posted by on 10 Apr 2014 in Bacheca | 0 comments

alberi-luce

Via della Spiga, Milano

Continuerà fino a domenica 13 aprile la 53esima edizione del Fuori Salone 2014, al via l’8 aprile scorso e oggi nel pieno del suo svolgimento, animato da esposizioni, installazioni e appuntamenti dedicati all’universo del design. Tra le zone di maggior rilievo della città ci sono Tortona, Lambrate, Brera ed ovviamente il quadrilatero della moda e Corso Como, tutte popolate da iniziative volte ad esaltare il design e la bellezza portando le ultime novità e tendenze nelle vie di Milano. In aggiunta al Salone del Mobile 2014, la settimana del design milanese rappresenta un evento di importanza mondiale che si sviluppa in diverse location cittadine dove il Fuori Salone incontra il lusso dei brand più prestigiosi.

Tra gli eventi principali, il racconto della storia di Tiffany & Co attraverso i suoi diamanti con l’esposizione “The Brilliance of Design” (via della Spiga 18/a), le installazioni luminose ospitate da Krizia nella boutique di via Manin e “Bonton”, e il “letto dei sogni” presentato dal luxury brand Simonetta Ravizza con i designer Simona Bianchi e Roberto Baccioni (via Montenapoleone, 1). Poi c’è il Luxury Lingery CaseRispecchiati” lanciato da La Perla: si tratta di un piccolo “baule delle meraviglie” per custodire la lingerie più preziosa che è possibile ammirare in anteprima al flagshipstore di via Montenapoleone. Les Copains presenta invece la mostra #itsmilanobaby, che ospita i disegni e le sculture dell’artista Michele Chiossi dedicati a Milano, e l’esposizione di Baby Lol Doll (scultura in marmo statuario omaggio al Giappone).

Hermes, oltre a lanciare due collezioni di lampade, presenta anche una linea di arredi su misura per interni, mentre a riempire di fiori le vie della città ci pensa invece Braccialini a bordo del Flower Express, una postazione in piazza San Babila con una “tre ruote” che riprende la borsa della sua nuova collezione.

Spicca anche l’omaggio a “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, con il progetto “Spiga Smart Street” che porta nel cuore della moda lombarda trenta piante luminose eco-friendly (le stesse che hanno illuminato le terrazze romane del film vincitore del premio Oscar), alberi di luce che si specchiano nelle vetrine delle boutique di lusso di Via della Spiga.

Anche Jimmy Choo ha pensato ad un intreccio tra stile e luce, collaborando con l’artista italiano Leclettico per creare una serie di sculture formate da specchi e tubi di neon lavorati artigianalmente che richiamano la nuova campagna pubblicitaria del brand che vede protagonista una Nicole Kidman immortalata in una giungla urbana illuminata da lampi di luce.

Read More

Cavalli inaugura la sua più grande boutique del mondo e incoraggia il Made in Italy

Posted by on 25 Feb 2014 in Bacheca | 0 comments

cavalliNell’ambito della settimana della moda milanese, Roberto Cavalli ha inaugurato la sua più grande boutique del mondo: 1500 metri quadrati di superficie espositiva su cinque piani in via Montenapoleone, nel cuore della moda milanese. Un vero e proprio red carpet di personalità e clienti vip hanno potuto ammirare la più grande boutique della maison, dove saranno in vendita tutte le collezioni Cavalli di abbigliamento, di borse, di calzature e di accessori sia per donna che per uomo. Un intero piano sarà dedicato alla sartoria, con gli abiti da sera e da cerimonia che i clienti potranno provare, ordinare su misura e vedere confezionati sotto i loro occhi dalle sarte presenti nell’Atelier del negozio. Ci sarà inoltre la presenza dei prodotti “Roberto Cavalli Junior” per i più piccoli delle collezioni “Roberto Cavalli Home”.

Il messaggio che Roberto Cavalli lancia è forte e preciso: “Abbiamo voluto uno spazio che potesse contenere tutta la nostra creatività, penso sia un momento importante per dimostrare all’Italia quanto la moda sia importante. Certo, non è un mistero che siano soprattutto i turisti ad acquistare i prodotti fashion, ma non è questo il punto. A noi interessa promuovere eccellenza e qualità, caratteristiche italiane che generano lavoro e indotto per il nostro paese“.

Read More