Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

Innovazione di Moda | Giorgio-Squinzi Presidente di Confindustria

Il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi

Il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha parlato alla IX Conferenza degli Ambasciatori tenutasi alla Farnesina la scorsa settimana invocando più sinergie tra imprese e istituzioni per sostenere il nostro Made in Italy nel commercio estero.

Nel 2011, nonostante l’arrancare dell’economia generale, l’Italia ha aumentato dell’11% le sue esportazioni, aumento pari a quello della solida Germania. Una tendenza positiva proseguita anche nel 2012, dimostrando così la qualità e validità dei prodotti made in Italy, apprezzati in tutto il mondo.

Il leader di Confindustria, tuttavia, ha saputo evidenziare criticità e debolezze di questo sistema, affermando: «Dobbiamo però aumentare la nostra competitività, guardando al nostro interno i nodi del sistema paese: enormi oneri burocratici, difficoltà di accesso al credito, infrastrutture inefficienti, elevata tassazione e rigidità del mercato del lavoro, non risolte dalle riforme».

Purtroppo stiamo vivendo un momento storico nel quale la capacità di fare sistema risulta di importanza elevatissima per il successo dell’economia. «Industria e diplomazia sono due entità al servizio del Paese e possono fare di più e meglio insieme. È importante, però, mantenere e migliorare il dialogo fra loro». L’internazionalizzazione delle imprese e il successo del marchio Made in Italy sono aspetti cardine su cui puntare nel prossimo futuro, già dall’inizio del 2013, per sostenere l’economia del nostro Paese. Confindustria auspica a far arrivare la quota di export al 50% rispetto al Pil del nostro Paese.

Sinergia e dialogo fra aziende e istituzioni saranno indispensabili in questo senso.