Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

Il portale Socialbakers ha pubblicato un report dal titolo “I Social Media e i Top Brands nel Mercato del Fashion” analizzando le performance dei maggiori marchi italiani sul canale Facebook per comprendere come i grandi nomi della moda utilizzino le loro pagine per raggiungere e coinvolgere i loro pubblici. L’analisi ha preso in considerazione i brand Gucci, Fendi, Versace, Liu Jo e Dolce & Gabbana.

Dal report di SocialbakersSecondo lo studio Gucci detiene il maggior numero di fan al momento dell’analisi e ha anche ottenuto la più grande crescita con un incremento di 710.179 fan, cioè l’8% dal 1° agosto al 31 ottobre 2012. Fendi registra un tasso di crescita incrementale costante, mentre Versace e Dolce & Gabbana rimangono per lo più costanti. A stupire è l’andamento di Liu Jo, che ha ottenuto un incremento del 29%, in particolare registrando un picco nelle date del 19 e 20 settembre quando ha annunciato la presenza di Kate Moss all’apertura di un negozio di Milano.

Dal coinvolgimento degli utenti si evince che sono le immagini e la presenza di testimonial o celebrità ad essere i contenuti maggiormente apprezzati, infatti, ciò che ha ricevuto maggior engagement dagli utenti sono stati:

– un abito da sera color magenta pubblicato da Liu Jo il 28/08/2012;

– un album pubblicato da Dolce & Gabbana contenente foto di vip che indossano il marchio;

– un album di Fendi contenente ancora celebrità che indossano vestiti e accessori del brand.

Le difficoltà dei brand si riscontrano ancora nelle risposte agli utenti: lo standard nel settore è del 65%. Per esempio, Liu Jo ha risposto a 66 post su 111 realizzati dagli utenti, attestandosi quasi nella media, mentre Fendi ha risposto a solo 6 commenti dei 49 dei suoi utenti. È un dato che deve essere nettamente migliorato.

Abbiamo qui citato dei grandi brand del settore del fashion, ma anche chi si attesta su numeri inferiori può trarre dei preziosi insegnamenti. Innanzitutto comprendere l’importanza di relazionarsi con l’utente e di non utilizzare la pagina Facebook come un’ulteriore vetrina del marchio. L’utente che entra in negozio chiede risposte e lo fa anche l’utente che si interfaccia con il brand tramite il suo profilo social ufficiale.

Inoltre, è facile comprendere che le immagini, soprattutto se di buona qualità e di un prodotto che piace all’utente anche nel retail fisico, possono produrre ottimi risultati in termini di viralità, engagement e condivisioni.

L’innovazione ha sempre caratterizzato la moda Made in Italy e le eccellenze del nostro Paese. Deve continuare a caratterizzarle anche nell’utilizzo di questi strumenti che permettono di relazionarsi maggiormente con i clienti.