Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

Patrizio_Bertelli_innovazione_modaPatrizio Bertelli, da pochissimo nominato vice presidente vicario della Camera nazionale della moda italiana, prende fin da subito posizione su una questione molto delicata e di rilievo, ossia la presenza dei giovani stilisti nelle sfilate milanesi e la più ampia valorizzazione degli stessi nel Sistema moda italiano.

«Nel calendario delle sfilate di Milano i giovani sono concentrati al settimo giorno: non ha senso. D’ora innanzi saranno distribuiti su tutta la settimana» ha affermato con determinazione Patrizio Bertelli.

Da tempo i giovani talenti della moda italiana sono poco valorizzati nelle occasioni delle sfilate e delle fiere del fashion. Invece, su queste giovani promesse è necessario scommettere, cercando di aiutarli e valorizzarli a 360 gradi. Il calendario di Milano moda uomo e Milano moda donna va rafforzato anche con l’inserimento di marchi minori ed emergenti, com’è proprio nelle intenzioni dichiarate alla conferenza stampa dove sono stati presentati i nuovi vertici dell’associazione.

Valorizzare i giovani e valorizzare la moda made in Italy deve essere una delle priorità delle istituzioni, considerando la forza stessa di questo comparto che ha anche nel 2012 ha garantito oltre 51 miliardi di esportazioni rappresentando un volàno per l’intera economia aizendale.