Pubblicato di in Eventi | 0 commenti

Mani femminili. Il lavoro delle donne per le storia della moda a Venezia nei secoli XVI-XVIII

Mani femminili. Il lavoro delle donne per le storia della moda a Venezia nei secoli XVI-XVIII

In questo periodo non mancano davvero le occasioni attraenti per coloro ai quali interessano le mostre in ambito moda.

Da mercoledì 06 marzo si apre alla Biblioteca Marciana di Venezia la mostra “Mani femminili. Il lavoro delle donne per le storia della moda a Venezia nei secoli XVI-XVIII”. Questa mostra ricostruisce la storia delle sartorie che realizzarono l’ammirata e famosa moda della Serenissima.

A Roma, invece, nel Palazzo delle Esposizioni dal 6 marzo fino al 21 luglio verrà esposta l’unica tappa prevista per l’Italia della mostra “White Women, Sleepless Nights, Big Nudes”. Questa mostra sarà dedicata a Helmut Newton (1920-2004) e presenterà al pubblico più di 200 scatti comparsi nei primi volumi a stampa pubblicati da uno dei più celebri fotografi di moda.
Newton ha messo a nudo l’estetica del fashion, proponendo immagini dirompenti e provocatorie che hanno rivoluzionato il concetto di fotografia di moda.

In mostra tra gli altri il ritratto di Andy Warhol nella stessa posizione di una statua della Madonna in una chiesa toscana, Nastassja Kinski che abbraccia una bambola dalle sembianze di Marlene Dietrich, e la donna al cimitero del Père Lachaise di Parigi.

Mostra Terra nell scarpe su Innovazione di modaTerra nelle scarpe” è invece la mostra che nasce dalle idee dell’artista vicentino Antonio Gregolin. È stata esposta a Palazzo Isimbardi a Milano fino al 07 marzo e nasce per sensibilizzare tutti verso il legame che dovremmo avere con la terra, il pianeta che abitiamo e la nostra storia. In mostra, tra le altre opere, anche scarponi della prima e seconda guerra mondiale, vecchi modelli appartenuti ai deportati ebrei di Auschwitz e addirittura le scarpe di Forest Gump.