Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

In un momento storico ed economico difficile per i mercati, affiora la necessità di innovare. Innovare non solo i prodotti, ma anche le abitudini distributive e l’approccio al mercato.

Tre studi tracciano le linee guida necessarie al mercato del lusso e del Made in Italy per proseguire in crescita e salvaguardare i ricavi. Si tratta della ricerca Altagamma Retail Evolution, la nuova edizione del Digital Luxury Experience e l’Altagamma Index of best performers in the luxury digital world.

Ciò che emerge da queste analisi è il sempre minor peso del wholesale e la crescente importanza degli investimenti nei negozi monomarca. «L’obiettivo è che almeno due terzi del fatturato venga dal retail» è ciò che ha evidenziato l’AD di Ferragamo, Michele Norsa, al convegno Retail Insight 2012. È innegabile che i fondi da investire siano ingenti, ma la strategia risulta comunque vincente, soprattutto parlando dei mercati emergenti.

Questo può permettere ai big brand di accrescere le vendite aumentando il panel di consumatori, il valore percepito del brand e l’alone di esclusività che li circonda.

Un’altra strategia da percorrere è il travel retail, progettando l’apertura di punti vendita monomarca all’interno ad esempio degli aeroporti. Secondo alcuni dati, i passeggeri degli aeroporti nel 2012 saranno un miliardo, dei quali 80 milioni di nazionalità cinese. Si tratta di un’occasione imperdibile che anche i brand italiani devono cogliere.

E-commerceLa terza strategia del mix distributivo perfetto riguarda l’investimento nell’e-commerce: le vendite online di prodotti di lusso rappresentano un settore continuamente in crescita per la moda. Attualmente parliamo di un 3,2% del mercato complessivo, destinato a crescere del 20% annuo per raggiungere presumibilmente i 15 miliardi nel 2016.

I consumatori risultano sempre più interessati a questo canale distributivo innovativo e veloce e anche i big brand del lusso dimostrano sempre maggiore interesse per il digitale, confermando le tendenze in atto e l’importanza di queste strategie.