Pubblicato di in Eventi | 0 commenti

Fiera Milano Unica, dal 6 all'8 febbraio 2013Avrà uno stile diverso dagli scorsi l’evento inaugurale della prossima edizione di Milano Unica, salone del tessile made in Italy giunto alla sua 16esima edizione, che si svolgerà a Fieramilanocity dal 6 all’8 febbraio. Non un politico, o un rappresentante del governo o delle associazioni italiane a dare l’avvio alla kermesse. Protagonista della cerimonia inaugurale sarà Paul Smith, stilista ed imprenditore anglosassone che terrà una lectio magistralis raccontando la sua visione del tessile italiano affiancato da Michele Tronconi, presidente di Smi, e Silvio Albini, presidente di Milano Unica. Lo stesso giorno si terrà il concerto “Omaggio a Ludwing van Beethoven”, che sarà diretto da Zubin Metha e al quale si potrà accedere offrendo una donazione a Cesvi, onlus per la cooperazione e lo sviluppo.

Un’altra iniziativa interessante che caratterizzerà quest’edizione di Milano Unica sarà firmata da Blumine-Sustainability-lab e darà visibilità alle aziende che vorranno raccontare il loro uso di “Tessuti ed accessori sostenibili”. Le aziende che saranno giudicate idonee saranno inserite in una brochure tascabile in lingua italiana ed inglese che racconterà le loro strategie aziendali a favore della sostenibilità, dal risparmio energetico al coinvolgimento degli stakeholder, passando per la gestione sostenibile di acqua o energia. È la prima volta che la fiera Milano Unica scende in campo su queste tematiche che interessano sempre di più a produttori e compratori, sensibili alla sostenibilità dei materiali utilizzati per la creazione dei capi fashion. Essi devono raccontare non solo un prodotto alla moda dal gusto e dall’eleganza made in Italy, ma anche valori etici, sostenibilità ambientale e responsabilità.

Molte dunque le novità di questa edizione di Milano Unica, alla quale, tuttavia, si registra una flessione nel numero di presenze degli espositori. Complice il momento di crisi e negatività del settore tessile, che mette in difficoltà questo ed altri settori d’eccellenza del made in Italy.