Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

Fashion lusso

Bottega Veneta A/I 2012-13

Un dato rassicurante in questo periodo riguarda le aziende italiane ed estere del settore del lusso. Le analisi compiute semestralmente da Pambianco Strategie di Impresa, su 12 aziende italiane e 19 estere quotate in Borsa, indicano che queste non risentono della crisi e continuano ad incrementare i propri fatturati e ad intercettare nuovi clienti a livello globale.

Un dato ancora più interessante riguarda il fatto che le aziende italiane crescono più di quelle estere, anche se di poco. Il campione italiano evidenzia un fatturato di € 9.996 miliardi, in crescita del 16,8% rispetto allo stesso semestre del 2011.

Tra i brand italiani che mostrano le migliori performance vediamo Bottega Veneta, che ha registrato un +44,3%, seguita da Prada con un +36,5%, Salvatore Ferragamo con un +22,9% e Gucci con un +17,7%. All’estero, invece, risulta straordinaria la crescita di YSL, che tocca quota +46,4%.

Sia Bottega Verde, che YSL appartengono al gruppo PPR, del quale il CEO François-Henri Pinault sostiene: «Grazie alla forza dei nostri brand, all’eccellenza dei nostri prodotti e alla guida delle nostre persone, siamo fiduciosi che i fatturati continueranno a crescere anche nella seconda parte del 2012 e che i dati economici del 2012 supereranno quelli del 2011». Insomma, anche a detta degli esperti, si tratta di un 2012 positivo per questo settore.

Questi successi derivano in larga misura dai mercati asiatici, in forte crescita sia a livello locale, ma anche per merito dei flussi turistici dei loro cittadini nelle zone occidentali. Inoltre, si sono avvicinati ad acquistare i prodotti d’eccellenza del Made in Italy e del lusso europeo anche nuovi consumatori, dal Sud America all’Africa, affascinati dalla qualità dei nostri prodotti.

Nuovi acquirenti quindi, che permettono al lusso del Vecchio Continente di resistere coltivando quei mercati meno colpiti dalla crisi, promuovendosi grazie alle armi vincenti della qualità e dell’eccellenza.

(www.pambianconews.com)