Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

I dati parlano chiaro: mentre l’export italiano vola oltre i 51 miliardi di euro (+4,7% in un anno). Vicenza supera i 5 miliardi di euro (+5,6%) e si posiziona al secondo posto nella classifica delle province italiane esportatrici, alle spalle solo di Milano (+7,7%) e davanti a Firenze (+10,4%).

tf

Da sempre il settore fashion, in particolare quello del lusso, è uno dei principali punti di forza dell’export italiano, accreditato e stimato in tutto il mondo: lo conferma anche il consigliere della Camera di Commercio di Milano, Dario Bossi Migliavacca. Il Made in Italy è garanzia di qualità e garanzia, caratterizzato anche dalle campagne di responsabilità sociale e sostenibilità ambientale intraprese dalle nostre aziende: è anche per sostenere questo impegno che nasce il marchio TF-Traceability & Fashion, un sistema volontario di tracciabilità ideato proprio per assicurare il compratore e sensibilizzare il produttore riguardo a temi come salubrità, sostenibilità ambientale e responsabilità sociale d’impresa (per quanto riguarda le qualità tecniche del prodotto), oltre che alla resa pubblica del luogo di produzione.

Tale marchio, che interessa 242 aziende italiane e 1400 fornitori, è stato presentato a Milano ed è promosso da Unioncamere e dalle Camere di Commercio italiane, essendo poi gestito da Unionfilere, con lo scopo di apportare ulteriore prestigio ai prodotti delle filiere oro e moda, da sempre  motivo di vanto ed orgoglio del Made in Italy.