Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

e-pittiLa piattaforma digitale di Pitti intende assumere una posizione centrale nel campo della moda e della tecnologia: grazie alla partnership con Fashion Technology Accelerator (FTA), società americana nata nel 2012 nella Sillicon Valley con lo scopo di supportare le aziende Fashion Tech prima del lancio nel commercio, cercherà infatti di stimolare la crescita online del settore moda.

Trainata da Francesco Bottigliero, la realtà tecnologica di Pitti Immagine intende diventare un punto di riferimento per moda e tecnologia trasformandosi nel fulcro dell’innovazione tecnologica della filiera, grazie anche al contatto con un numero crescente di start-up rivolte sia al mercato digitale che a quello “fisico” alla ricerca di un contatto con espositori o buyer. Come afferma l’AD stesso, e-Pitti verrà coinvolta nell’attività di FTA presso le aziende emergenti e verrà in cambio aiutata da FTA stessa a valutare le start-up che desiderano partecipare a “Decoded Fashion”, in programma per il 22 ottobre a Milano.

L’accordo, creato per sostenere lo sviluppo di imprese emergenti nel mondo della moda, mira a facilitare la crescita online specialmente a livello internazionale: in effetti, un network di partnership internazionali farà da supporto (con competenze di management consulting) alla crescita di nuove aziende e nuovi talenti appartenenti al settore.

Intanto Leo Nardi Milano e La Passione Cycling Couture (le prime due giovani imprese accelerate) segnano già i primi risultati commerciali positivi conseguiti in soli sei mesi anche nel mercato estero, ed è stata avviata una collaborazione con una terza azienda, Warda.