Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

calzedonia_IDMSiamo nel pieno dell’estate e del business dei costumi da bagno, ma chi ha la meglio nel settore beachwear in Italia? Probabilmente avrete già intuito la risposta: Calzedonia.

In effetti il gruppo Calzedonia, azienda fondata nel 1986 a Vallese di Oppeano (VR), è in controtendenza rispetto all’andamento del mercato del settore intimo (che nel 2013 ha perso l’8-10% del fatturato) e della moda mare (anch’esso in perdita): con 1,666 miliardi di euro di fatturato (+11% rispetto al 2012) ed un utile netto di 112,4 milioni, il gruppo veronese riesce a mantenere stabili le vendite e addirittura guadagnare quote di mercato.

Al gruppo Calzedonia appartengono l’omonimo marchio  ma anche Tezenis, Intimissimi e Falconieri: a livello di brand la sfida dei costumi da bagno si gioca in famiglia, tra Calzedonia e Tezenis. Se il primo brand è più nazional-popolare, il secondo è più cosmopolita: di sicuro, però, entrambe le collezioni producono capi alla moda e di alta qualità.

A Sandro Veronesi, fondatore del gruppo Calzedonia, va inoltre il merito di avere introdotto in Italia il modello “fast fashion” anche nel settore beachwear: visti i dati estremamente positivi, l’intuizione di proporre un modello di distribuzione basato su un’offerta ampia, diversificata e a prezzi accessibili è stata vincente. In effetti, nessuno in Italia avanzava uno standard del genere, e nessuno era in grado di valorizzare dei capi con prezzi così bassi tramite campagne pubblicitarie, eventi e sfilate di grande impatto scenico. D’altronde, poiché vendere a quei prezzi il Made in Italy sembra quasi essere un’utopia, un’ottima strategia di comunicazione compensa quello che altrimenti rischierebbe di mancare di qualità.

E le tendenze moda per l’estate 2014? Sembra proprio che il must di quest’estate siano stampe floreali accostate a varianti in tinta unita. Calzedonia punta anche sul tema tropicale, mentre fra le tonalità primeggiano l’arancio, il fucsia, il verde ed il giallo. Tra i vari modelli, infine, sempre più numerosi quelli a fascia, a confermare la tendenza tornata di moda negli ultimi anni.