Pubblicato di in Eventi | 0 commenti

Alta sartoria artigianale su Innovazione di modaBottega dei Mestieri vacanti” è l’interessante progetto che mira alla salvaguardia del mestiere dell’alta sartoria, in particolare milanese. È un progetto di Italia Lavoro, con l’aiuto del Fondo Sociale Europeo e di Formaper, che ha l’obiettivo di non far perdere l’alta competenza dei maestri sarti delle Piccole medie imprese che rischiano di non riuscire a tramandare il mestiere per mancanza di personale interessato e adatto ad occuparsene.

Il progetto Bottega dei Mestieri vacanti dà la possibilità a 20 giovani disoccupati o inoccupati di effettuare un tirocinio formativo presso una bottega dell’alta sartoria milanese. Qui, supportati dai maestri sarti, che tramanderanno i loro saperi, potranno imparare a trattare i tessuti per renderli dei prodotti di abbigliamento su misura, di alta sartoria. Inoltre, potranno apprendere le tecniche di imbastitura, taglio, cucitura, stiratura, messa in prova, etc Cioè tutte le fasi della realizzazione di un prodotto finito su misura di alta sartoria.

I tirocini si svolgeranno in due cicli da dieci e dureranno sei mesi. I partecipanti riceveranno una borsa di tirocinio di 500 euro al mese per un massimo di sei mesi. Possono iscriversi al progetto giovani tra i 18 e i 29 anni, cittadini italiani, che si trovano nello stato di disoccupazione o inoccupazione. Saranno privilegiati, in fase di selezione, coloro che hanno già avuto un’esperienza formativa in ambito sartoriale o un periodo di lavoro annuale in un laboratorio sartoriale o simile. Le candidature devono essere presentate tramite il sito di Italia Lavoro entro il 28/03/2013.

Si tratta di un’occasione molto importante, sia per i giovani che vogliono apprendere un mestiere artigianale di altissima competenza, sia per il futuro della moda che ora ha la necessità di tramandare le fortissime competenze, patrimonio di molte Pmi che ora faticano a lasciare in eredità il proprio preziosissimo saper fare.