Pubblicato di in Bacheca | 0 commenti

La Sezione Moda di Confindustria Vicenza ha avviato un progetto per lo sviluppo del comparto industriale denominato IDM (Innovazione di Moda). Tale progetto si pone come obiettivo il miglioramento della competitività del settore attraverso l’incentivo allo sviluppo di iniziative di innovazione aziendale.

Il supporto del CPV – Fondazione Giacomo Rumor, Centro Produttività Veneto – e della Camera di Commercio di Vicenza ha consentito l’avvio concreto alla prima fase prevista dal programma progettuale. Successivamente all’avvio, le Sezioni Moda dell’associazione Artigiani e Apindustria di Vicenza, dato il manifestato interesse alle tematiche affrontate, hanno confermato la loro adesione al progetto.

L’innovazione aziendale è un processo fondamentale per il miglioramento della competitività di ciascuna impresa, soprattutto se si tengono conto delle attuali circostanze  sfavortevoli relative allo scenario competitivo globale. Il tema relativo allo sviluppo di innovazione nelle aziende del settore, ha messo in evidenza due importanti osservazioni. In particolare, i ridotti investimenti delle aziende del Veneto nella Ricerca & Sviluppo, investimenti che risultano essere ancora pù ridotti nel comparto del Sistema Moda, e il raro utilizzo degli strumenti istituzionali a supporto delle iniziative di innovazione (come progetti di distretto o europei) soprattutto da parte delle imprese della moda.

Il progetto IDM (Innovazione di Moda) nasce dunque con l’obiettivo di allineare domanda e offerta di innovazione, stimolando in un primo momento la domanda di innovazione, e successivamente facilitando l’avvio di iniziative effettive, mediante un supporto concreto alle imprese.

Inizialmente è stata compiuta un’analisi dei fabbisogni di innovazione delle aziende della moda, mediante attività di analisi aziendale e di confronto tra gli imprenditori.

L’indagine è stata condotta dalla società di consulenza Macorig Associates presso aziende appartenenti ai principali gruppi merceologici, in modo da delineare un quadro sufficientemente completo della realtà del settore e dei reali fabbisogni di tutte le tipologie di impresa; ha coinvolto una quarantina di aziende ed è avvenuta tramite la somministrazione di un questionario di valutazione della situazione aziendale generale e della necessità/opportunità di innovazione nelle varie aree. Nella maggior parte dei casi l’intervista, che ha coinvolto in genere il titolare aziendale o l’amministratore delegato, è stata condotta in sede aziendale, mediante una visita di approfondimento che ha permesso di determinare punti di forza e di debolezza, opportunità e minacce sentite dalle imprese. I responsabili delle aziende non direttamente visitate, hanno invece contribuito alla ricerca sottoponendosi ad un’intervista telefonica guidata o alla compilazione autonoma del questionario. Sulla base delle prime indicazioni ottenute dall’analisi si sono organizzati  momenti di discussione e di approfondimento, tra il direttivo di Sistema Moda e gruppi di imprenditori.

Con il supporto del Centro Produttività del Veneto e del Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (Facoltà di Ingegneria Gestionale di Padova) i dati raccolti sono stati analizzati e successivamente, attraverso il coinvolgimento del direttivo di Sistema Moda, individuate ed evidenziate le priorità di innovazione maggiormente sentite, in quanto necessarie, dalle aziende campione. Tali risultati, sintetizzati in un report finale di progetto, sono stati presentati ai direttivi delle associazioni aderenti al progetto e hanno costituito la base per ulteriori approfondimenti, quali lo studio dei casi delle migliori aziende del settore per la determinazione dei fattori critici di successo e la definizione di buone prassi emulative in ambito organizzativo, commerciale e logistico da promuovere tra le imprese, e l’analisi della filiera produttiva/distributiva per la determinazione delle migliori modalità di integrazione a supporto della competitività aziendale.

Qui una sintesi dei risultati della ricerca.